Carrello vuoto

Le opere di Giacomo Nodari


“Quando ti perdi ti connetti”
Urgenza espressiva.12000 battiti di ciglia. Ogni giorno. Istantanee che si fissano nella memoria. E poi saltano fuori come reminiscenze. Archetipi Junghiani.
I fiori le piante. Ricordi di passeggiate all’ombra ancora in fasce. I volti . Persone dei sogni. E poi i palazzi ed il cemento. Presente.
Cut-up. Come fischiare ed andare in bicicletta nello stesso momento.
Non so tessere le tele

Fonte immagini: Pinterest
Informativa cookies - Informativa privacy